Actualités

edizione 2011 dell’Euro-Mediterranean Energy Efficiency Forum - 11/05/2011

Johnson Controls, Prince Albert II of Monaco Foundation e The Climate Group  promettono di passare all’azione, in occasione dell’edizione 2011 dell’Euro-Mediterranean Energy Efficiency Forum

MONACO – (11 maggio 2011)– Johnson Controls, la Prince Albert II of Monaco Foundation e The Climate Group hanno aperto oggi i lavori dell’edizione 2011 dell’Euro-Mediterranean Energy Efficiency Forum (EEF) con la promessa di lavorare per individuare nuove modalità intelligenti per promuovere l’efficienza energetica, contribuendo così al raggiungimento a livello internazionale degli obiettivi di riduzione dei consumi energetici e di lotta al cambiamento climatico.

L’evento, aperto da Sua Altezza Serenissima il Principe Alberto II di Monaco, quest’anno si intitola “Energy Efficiency – Time to Get Smarter”, e sarà dedicato a esplorare opportunità di agire in modo integrato per promuovere l’efficienza nel settore industriale, negli edifici e nelle città dell’Europa e del Bacino del Mediterraneo.

Elemento centrale della discussione sarà la necessità di adottare un approccio che unisca azione politica, ricerca di finanziamenti, tecnologia, generazione di valore per il business e comunicazione, allo scopo di raggiungere gli obiettivi che l’Europa si è posta in tema di energia e cambiamenti climatici, quali una riduzione del 20% delle emissioni di gas serra ed un incremento del 20% nei risparmi energetici da ottenere entro il 2020. Esperti di governi, organizzazioni non governative, fondazioni, aziende pubbliche e private discuteranno proprio di come adottare un approccio integrato che permetta di migliorare l’efficienza energetica in settori che, da soli, generano la gran parte delle emissioni di gas serra e di consumi energetici.

In Europa, gli edifici di ogni genere sono responsabili del 40% dei consumi di energia e del 36% delle emissioni di anidride carbonica; intervenire su di essi è il modo più efficace anche dal punto di vista dei costi per avvicinarsi al raggiungimento degli obiettivi europei. Il settore manifatturiero e industriale genera il 28% di emissioni di CO2 e assorbe il 21% dei consumi energetici del continente. 

Iain Campbell, Vice President and General Manager Global Energy and WorkPlace Solutions di Johnson Controls, ha dichiarato “Le leggi e gli obiettivi internazionali relativi all’efficienza energetica e alla riduzione dei gas serra sono adottati a livello locale dagli stati membri dell’Unione Europea, che possono scegliere diverse strategie. Le scelte politiche, però, non esistono di per se stesse. E’ necessario che ad esse si affianchino i finanziamenti e le tecnologie giuste, ed è necessario agire in modo da creare valore per le imprese e per l’economia. Ci sono molti modi per fare tutto questo, ed all’edizione 2011 di EEF ce ne occuperemo esplorando i diversi approcci integrati per l’efficienza energetica e condividendo le best practices di tutti coloro che prenderanno parte alla discussione. Vorrei ringraziare i nostri partner – Prince Albert II of Monaco Foundation e The Climate Group – per il loro inestimabile contributo nel rendere questo evento rilevante, capace di proporre nuove sfide e di promuovere azioni concrete”.

Sua Altezza Serenissima il Principe Alberto II di Monacoha commentato: “Credo che il nostro ruolo oggi sia sviluppare e rendere possibile un progetto che rispetti in modo totale l’ambiente; questo significa mettere la protezione del nostro pianeta prima di qualsiasi altra cosa. Deve però essere anche un progetto del tutto umanista,  nel senso che non si deve mai dimenticare che l’elemento chiave da tenere in considerazione è sempre l’umanità, la vita umana, la felicità e la libertà dai bisogni materiali. Una maggiore efficienza energetica, unita alla ricerca di energie rinnovabili e non inquinanti, è secondo me un’opportunità a cui si dovrebbe dare sempre una assoluta priorità; essa può offrire all’umanità prospettive che apportano benefici diretti e collettivi. Per coloro che vogliono agire per proteggere l’ambiente, l’efficienza energetica è un percorso che permette di agire immediatamente, in modo vario, concreto e flessibile”.

Mark Kenber, CEO di The Climate Group, ha dichiarato: “L’efficienza energetica non è solamente il modo più economico per ridurre le emissioni nel breve periodo; essa è anche il modo che ha maggiore impatto sociale, perché aiuta le aziende e le famiglie a ridurre la bolletta e risparmiare denaro. Molte aziende non si sono ancora poste un obiettivo di riduzione delle emissioni ambizioso come quello dell’Europa; il governo europeo dovrebbe quindi rafforzare il suo impegno per creare un’ Europa efficiente dal punto di vista energetico, rendendo obbligatori per norma i suoi obiettivi. The Climate Group è fiero di essere partner dell’Energy Efficiency Forum 2011”.

Fra i partecipanti al forum oggi vi sono:

·       Anthony Malkin – proprietario dell’Empire State Building

·       Éric Besson – Ministro dell’Industria, Energia e Digital Economy del governo francese

·       Rudolf Anschober – Ministro per l’Ambiente, Energia, Acque e Protezione dei Consumator nella regione Austria Superiore

·       Alain Hubert –  Presidente di International Polar Foundation

·       Michael Geissler – CEO di Berlin Energy Agency

·       Marc de Jong – CEO, di Philips Professional Lighting

·       Paul Dujardin – CEO di Palais des Beaux-Arts in Brussels

·       Helene Gassin – Vice Presidente della regione Ile de France

 

La prima edizione dell’Euro-Mediterranean EEF si è tenuta lo scorso anno a Monaco ed ha avuto un importante ruolo nell’incrementare la consapevolezza del valore dell’efficienza energetica da parte di politici e decision maker europei e del Bacino del Mediterraneo. L’evento si sipira all’Energy Efficiency Forum che si tiene annualmente negli USA dal 1990, ed è co-sponsorizzato da Johnson Controls, il leader globale delle soluzioni che migliorano l’efficienza energetica negli edifici. La ventiduesima edizione di questo evento si terrà  il 16 giugno prossimo a Washington, D.C.

Tutte le emissioni di gas serra correlate all’organizzazione dell’Euro-Mediterranean Energy Efficiency Forum 2011 saranno compensate grazie al programma “Monaco Carbon Offsetting” della Fondazione Prince Albert II of Monaco.

Per maggiori informazioni sull’evento visitare: www.ee-forum.eu

 

 

Johnson Controls

Johnson Controls è un'azienda leader nel campo della tecnologia diversificata e nell'industria a livello globale con clienti in oltre 150 paesi. I 130.000 dipendenti della nostra Società creano prodotti, servizi e soluzioni di qualità per ottimizzare i consumi d’energia e conseguire efficienze operative di edifici, batterie per auto al piombo-acido e batterie all’avanguardia per veicoli ibridi ed elettrici e sistemi di interni per autoveicoli. L'impegno di Johnson Controls verso la sostenibilità è stato dimostrato sin dalla fondazione dell'Azienda nel 1885, con l'invenzione del primo termostato elettrico per ambienti. Grazie alle strategie di crescita e all’aumento della presenza nel mercato, Johnson Controls mantiene costante il proprio impegno di garantire il valore dell’investimento per gli azionisti e il successo dei clienti. Nel 2011, la rivista Corporate Responsibility Magazine ha messo Johnson Controls al primo posto nella classifica annuale “100 Best Corporate Citizen”. Per maggiori informazioni visitare: http://www.johnson-controls.itIn 2011, Corporate Responsibility Magazine recognized Johnson Controls as the #1 company in its annual "100 Best Corporate Citizens" list. For additional information, please visit http://www.johnsoncontrols.com.

The Climate Group

The Climate Group (www.theclimategroup.org) è una organizzazione non profit indipendente che collabora a livello internazionale con governi e aziende leader per favorire politiche e tecnologie intelligenti che diminuiscano le emissioni di gas serra e accellerino una rivoluzione industriale pulita. Siamo il gruppo più influente al mondo formato dalle più importanti aziende, città, stati e regioni che considerano il mettere in pratica subito azioni decisive al riguardo un imperativo economico e ambientale. The Climate Group è stato fondato nel 2004 e ha sedi operative in Australia, Cina, Europa, India e Nord America.

© Charles Franch/ Palais Princier
© Charles Franch/ Palais Princier
© Charles Franch/ Palais Princier
© Charles Franch/ Palais Princier